Settori di cui mi occupo principalmente:

Still-Life

Portraits

Video

Food

ADV

Compongo, scatto, filmo e progetto

CIAO! Sono Samuele!

“Compongo musica, scatto fotografie, giro dei video [e altro…]” così mi descrivo. In quest’ordine. Quasi come se dovessi sottolineare una sorta di gerarchia.

Ho sempre sentito un po’ questo combattimento dentro me, e tuttora lo sento a volte. La musica è uno dei cardini della mia vita, ma anche la fotografia, il video e l’arte in generale. E a momenti ho quasi paura a definirmi fotografo, paura di tradire la musica che mi ha sempre accompagnato e sempre mi accompagnerà.

Le prime ditine su una tastiera di un pianoforte le ho messe a qualche mese di vita. Emettendo le mie prime, e ovviamente casuali, note. Mentre a qualche anno di vita, i miei genitori mi fecero premere un particolare pulsantino su di una Minolta X-300… calck clack… la mia prima foto! Non ho idea di cosa avessi inquadrato. Ma avevo impresso la mia prima luce su pellicola.

Ma perché questo combattimento? Non sono le orecchie e gli occhi i due più grandi “sistemi di acquisizione dati” che abbiamo? Acquisiscono informazioni e noi le elaboriamo in emozioni, in deduzioni e in linguaggio. Eppure esse cooperano, non litigano tra loro sabotandosi a vicenda.
Ho capito, però, che ciò che esprimevo con una non era ciò che riuscivo ad esprimere con l’altra, anche riguardo alla stessa situazione. A turno una si concentra sull’emozione, l’altra sul sentimento metabolizzato e razionalizzato pronto per essere comunicato ad altri. E viceversa. A seconda della situazione.
Imparai a suonare alcuni strumenti e pian piano cominciai ad apprezzare le caratteristiche tecnico-sonore degli strumenti, a comporre e a registrare ciò che componevo. 

Iniziai a prenderla sul serio quando alcuni fotografi, vedendo alcune mie semplici fotografie da “ragazzino munito di compattina”, mi dissero che avevo occhio per le inquadrature. E ancora non sapevo cosa fosse la regola dei terzi, la composizione con la sezione aurea e tutte quelle robe da forum fotografico! Continuai a scattare in giro sperimentando e sviluppando la trasposizione di ciò che avevo in mente su foto.

Il primo approccio con i video fu grazie ad un’altra mia passione ovvero la recitazione. Iniziai a fare dei cortometraggi in cui recitavo la parte di ogni personaggio. Onestamente qualcosa di inguardabile. Ma simpatico. Ho imparato molto! 

Dopo diverso tempo passato a dilettarmi in tutte queste cose mi sono detto: perché non farlo di lavoro?

L'ultimo video fatto:

Ciò che ho imparato ad amare del concetto di arte è la capacità che ha di esprimere emozioni e trasmettere un messaggio, a prescindere dal media utilizzato.

Poter emozionare una persona o farla riflettere, secondo me, è una delle soddisfazioni più grandi del mio lavoro.

Ancor di più mi piace l'idea di poter unire suoni, colori e immagini per raccontare una storia e amplificare sentimenti e messaggi.
Ecco perché ho scelto di fare questo lavoro.

Per aiutare persone come te a diffondere il loro messaggio. Per aiutare le aziende ad emozionare i propri clienti.

Perché voglio emozionarmi io per primo, mentre il mio lavoro fa emozionare anche te.
Raccontiamo la tua storia.
Non vedo l'ora di conoscere il tuo progetto… ci beviamo un caffè insieme?